Chi Siamo

Cineric Portugal nasce da una collaborazione tra Cineric Inc, con sede a New York, e la Cinemateca Portuguesa di Lisbona.

Cineric Inc. è una delle migliori aziende nell’industria della preservazione e del restauro cinematografico unendo processi fotochimici tradizionali alle tecnologie digitali più avanzate. È inoltre una impresa leader nel settore della post produzione i cui servizi, tra le altre cose, includono la realizzazione di effetti ottici e ingrandimenti, digitalizzazioni, image processing e digital intermediates. Il laboratorio nel corso degli anni ha preservato e restaurato più di 1000 titoli. Tra i primi lavori svolti troviamo American Graffiti, Jason and the Argonauts, The Birds, Funny Girl e The Caine Mutiny.

L’ ANIM (Arquivo Nacional de Imagens em Movimento) è la sezione archivistica della Cinemateca Portuguesa e ospita un laboratorio fotochimico di restauro in funzione sin dal 1998 che collabora con numerosi archivi europei e sudamericani così come è impegnato nella conservazione del patrimonio filmico nazionale. L’expertise nel maneggiare le pellicole e nel dominare i processi fotochimici ha reso l’ ANIM il partner ideale per Cineric la quale stava cercando una base per offrire i suoi servizi digitali in Europa. I vantaggi nell’avere strutture adatte per la conservazione e la manipolazione di film in nitrato sono ovvie, così come la possibilità di unire le condizioni migliori per il restauro analogico e digitale a seconda delle necessità.

Il nostro studio di restauro digitale è situato nell’ LxFactory, un antico complesso industriale riconvertito in hub creativo nel quartiere Alcântara. Al di là dell’esperienza nel restauro digitale il nostro team possiede un solido background in storia del cinema, preservazione e conservazione cinematografica, altresì in post produzione, effetti visuali e digital compositing. Sin dalla nostra installazione nel 2014 abbiamo digitalizzato, restaurato e fatto la correzione del colore di più di cento titoli, con uno spettro molto ampio di formati e problematiche per clienti da tutto il mondo.

La nostra forza risiede nella nostra flessibilità. Andiamo incontro alle esigenze di ogni cliente adattando di volta in volta il nostro workflow per poterle soddisfare al meglio, così come siamo in grado di sviluppare nuovi strumenti e testare le più recenti tecnologie per poter offrire il migliore risultato possibile.

Digitalizzazione

Un restauro digitale comincia con la digitalizzazione e se questo passaggio non viene svolto nelle condizioni tecniche migliori possibili il successivo processo di restauro potrebbe subire delle ripercussioni in termini qualitativi. Con questo in mente abbiamo costruito i nostri scanner e scritto il nostro software per assicurarci di ottenere l’immagine più pulita, nitida e stabile possibile registrando la latitudine del materiale originale.

  • La scansione della pellicola avviene con risoluzione a 4k (o superiore se necessario) nel compartimento di una stampante ottica, ciò permette di ingrandire l’immagine in modo da occupare l’intera area del sensore digitale, sia che si tratti di 8mm che di Vistavision.
  • La digitalizzazione viene eseguita con un wetgate, un sistema che permette di riempie i difetti della superficie del film, come ad esempio i graffi, con un liquido che ha lo stesso grado di rifrazione luminosa del supporto della pellicola, rendendoli quindi praticamente invisibili. Ciò riduce notevolmente la quantità di pulizia digitale necessaria, risultando in una immagine finale meno processata.
  • Grazie all’utilizzo del wetgate, possiamo inoltre utilizzare una luce collimata, la quale migliora la definizione della digitalizzazione.
  • I nostri gate sono pin registered e regolabili in caso di restringimento della pellicola in modo da garantire una immagine il più stabile possibile.
  • I nostri scanner sono dotati di gate e di rocchetti progettati e realizzati per accettare un numero molto ampio di formati, inclusivamente 8mm, super8, 16mm, super16, Techniscope, tre perforazioni, 35mm, Vistavision, 55mm e 65/70mm, con la possibilità di personalizzare il gate in base al formato.
  • La digitalizzazione avviene in HDR. Captiamo l’intera latitudine delle aree dell’immagine più dense come ad esempio in copie nitrato e originali Kodachrome.

Restauro Digitale

Una volta digitalizzata la pellicola esiste una varietà di strumenti digitali che si possono applicare per restituirle un aspetto il più possibile vicino all’originale. Si tratta di un processo valutato caso per caso per capire in che misura questi strumenti digitali possono essere applicati. Il nostro obiettivo è quello di produrre un’immagine digitale ripulita dai difetti ma che mantenga l’aspetto di una immagine analogica.

Ci concentriamo nell’eliminare le tracce di deterioramento e i danni provocati dall’uso della pellicola e dal passaggio del tempo:

  • Instabilità introdotta nel corso dei vari processi di laboratorio, dalle condizioni fisico chimiche della pellicola, o addirittura durante il processo di digitalizzazione.
  • Deformazioni dovute al restringimento dei materiali o a cattive condizioni di conservazione.
  • Flicker e fluttuazione della luminanza visibile nel frame. Può originarsi durante processi di laboratorio, specialmente delle origini, e moltiplicarsi nelle generazioni successive.
  • Sporcizia, polvere e graffi. Variano moltissimo in base alle condizioni fisiche del materiale, al tipo di materiale e alle duplicazioni precedenti.
  • Giunte. Nastro e giunte a colla possono provocare instabilità in fase di digitalizzazione.
  • Decadimento dei colori e color breathing causate da cattive condizioni di conservazione.
  • Muffe e contaminazioni biologiche dovute a conservazione con livelli di umidità troppo alti.
  • Rumore di fondo e grana. Pensiamo che la grana sia il cuore di una pellicola e ci assicuriamo che la sua resa digitale vibri alla stessa maniera.

Per il restauro digitale usiamo alcuni tra i migliori software presenti sul mercato: principalmente HS-Art Diamant, ma anche DaVinci Revival, Pixel Farm Clean, Fusion e Dark Energy. Sviluppiamo inoltre i nostri software in caso di necessità, come ad esempio uno strumento creato per la rimozione di muffa e funghi.

Grading

La nostra sala di correzione del colore è equipaggiata con un proiettore Barco DP2K-12C Alchemy e uno schermo di quattro metri con l’ indice di riflessione adeguato alle dimensioni della sala. Il proiettore è calibrato regolarmente con il sistema TrueLight per garantire precisione e fedeltà dei colori nei differenti spazi colore.

Grading per il Restauro

  • Abbiamo delle lookup table che simulano la resa del bianco e nero e delle emulsioni colore.
  • Il nostro processo di grading vuole simulare il metodo analogico di correzione dei colori e della densità. Qualora fosse necessario correggere problemi di decadimento dei colori o di bassa qualità della copia usiamo tutto il potenziale degli strumenti digitali per riprodurre i colori originali.

Grading per Nuovi Progetti

  • Usiamo l’intero potenziale dei nostri strumenti digitali per trasmettere al meglio il messaggio e le emozioni del lavoro del nostro cliente.
  • Possiamo effettuare la correzione del colore simultaneamente in differenti spazi colore, nello specifico P3 per il cinema e Rec709 per la televisione.
  • Offriamo differenti lookup tables per ottenere facilmente l’aspetto desiderato.

Affitto della nostra Grading Suite

In aggiunta al nostro servizio di correzione del colore esiste la possibilità di affittare la nostra sala di proiezione sia per proiezioni private che per progetti di grading esterni.

Specifiche:

  • Proiettore Barco DP2K-12C Alchemy, con lettore DCP
  • Schermo di quattro metri
  • Output 2048×1080 2K-DCI
  • Sistema sonoro 5.1 surround
  • Software DaVinci Resolve 16
  • Postazione Fuze-Clipster
  • LTO-7 Ultrium Tape Drive
  • Tangent Element Control Panel

Possiamo consegnare i lavori terminati in quasi tutti i formati digitali richiesti, sia per finalità di archivio che di distribuzione, o registrare le immagini digitali su pellicola.

Lisbona

Per maggiori informazioni contattaci a info@cineric.pt

Indirizzo:

Cineric Portugal
Rua Rodrigues de Faria, nº 103
Edifício I, Piso 1, Espaço 1.15C
1300-501 Lisboa

(+351) 211 965 268